Il 26 novembre del 2011 a Palazzo Stelline a Milano nasceva la Rete dei Patrioti: amministratori comunali, regionali, nazionali ed europei che avevano l'obiettivo di rilanciare la linea politica e culturale dell'allora Popolo delle Libertà e del centrodestra, linea che fu compromessa da quella sciagurata presidenza del consiglio di Mario Monti che portò allo smantellamento del sistema economico-produttivo italiano, dando inizio a un lento declino che non solo ha impoverito l'Italia e gli Italiani, ma ha reso la nostra Nazione assoggettata alla linea dura tedesca e di tutti i potentati internazionali. Noi lo avevamo annunciato il 26 novembre del 2011.

Dicevamo che il futuro centrodestra a livello globale non poteva sottostare al complesso della sinistra globalizzata di Obama che, con una visione distorta, ha incendiato il Mediterraneo implementando il fondamentalismo islamico e mettendo a serio repentaglio i rapporti tra Italia e Russia, Israele, tutto il mondo delle Leghe Arabe da sempre collaborative in una politica di contenimento di questi fenomeni nell'area mediterranea. Ieri i Patrioti alzarono la bandiera dell'identità nazionale, oggi la riprendono a testimonianza di quello che è accaduto e sta accadendo in Occidente. Putin in Russia, Netanyahu in Israele,  al-Sisi in Egitto, tutto l'Est europeo, Trump in Usa e infine la sconfitta alle primarie di Sarkozy dimostrano che la stagione del consociativismo politico al ribasso del centrodestra in Italia è finita. I Patrioti non sono una corrente, non sono un partito, ma sono una lobby a viso aperto, che vuole favorire la nascita di un grande partito repubblicano per dare vita non solo a un'alternativa di governo al PD, ma ad una nuova proposta italiana che possa portare ad un rinnovato protagonismo europeo, ponendo l'Italia a guida dei Popoli del sud Europa e non più subalterna all'egemonia franco-tedesca. Il dibattito tra moderati e populisti nel centrodestra non produce momenti di condivisione ma mere questioni di carattere personale che nulla hanno a che vedere con interesse nazionale e interessi dei cittadini. Con molta umiltà dobbiamo accantonare le vecchie rendite di posizione e rilanciare una nuova proposta politica patriottica e repubblicana, che fondi la sua azione su tre capisaldi: sovranità, crescita, bisogni.

 

  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator

Posizione è...

Newsletter

Tieniti aggiornato con la nostra newsletter!







Tot. visite contenuti : 1551340
 40 visitatori online